Colazione da Tiffany

Biggayicream

Come   utilizzare    le    risorse    digitali    PER    MANGIARE    E    FAR    SOLDI!

MILANO – MERCOLEDì – CHAMPIONS!

Si aprono le porte e vengo vomitato dal bus stipato di persone che ti porta a San Siro. Finalmente ricomincio a respirare. 300 metri di profumo di salamelle e birre.

Respiro! Ottimo! è l’inconfondibile sapore pre match, da sempre, da TROPPO!
Poca scelta, stessi prezzi e stesso sapore. Gli svunch sono identici tra loro così come la loro offerta!

In italiano gli chiamiamo “i merda”, “i luridi”, baracchini, porchettari, paninari o venditori ambulanti di cibo… tutti appellativi per lavoracci da poche lire e molto sbattimento!

In inglese gli chiamano FOOD TRUCK, che vuol dire SOLDI! Parto per New York!

NEW YORK – GIOVEDì – LAVORO o QUASI

L’ho trovato! mi metto in coda lungo il marciapiede e aspetto il mio turno. Difronte a me il BIG GAY ICE CREAM truck. Un furgoncino di venditori di gelato ambulanti, GAY!.

L’ho scoperto grazie ad un post di Bourdain; lo chef scrittore che diventato super star televisiva si è costruito un seguito di 1,5 milioni di fan sul web grazie ai tweet tra una ripresa e l’altra.

Per trovare il furgone tra le strade di NY mi è bastato seguire il profilo @biggayicecream su twitter. Certo! ogni spostamento è segnalato con un tweet e sai sempre dove sono e cosa la gente dice di loro.

Aspettando in coda, scopro che in poco meno di 3 anni, grazie ai guadagni fatti con il truck, hanno aperto 2 gelaterie “con le porte” nella city. Tutto grazie ad un logo ben azzeccato ed un utilizzo attento dei social network!

Ora è il mio turno! GODZILLA! Cono con vaniglia ricoperto di semi di wasabi. Prima di capire che avrei dovuto scegliere un gusto più “delicato” pago con Square.
Un metodo velocissimo che permette di farti pagare con carte di credito anche senza tutto l’apparecchio e senza una particolare licenza da commerciante! Si tratta di un piccolo lettore di carte con un jack che attacchi al tuo smartphone o tablet. In un attimo passi la carta e tramite l’applicazione dedicata procedi con la transazione, firmi con il dito sul touch-screen e ricevi una mail come ricevuta.
Giannasi TREMA!

NEWYORK – GIOVEDì SERA – FINE QUASI LAVORO

Permetto al mio compagno di viaggio la scelta della cena. Non rientra nella bibbia di Bourdain, ma paga il cliente e c’è l’intenzione di non lesinare sulla spesa. Viene scelto Buddakan, uno di quei ristoranti firmati da designer, Sex & the City e coda perenne all’ingresso. Chiamare 2 ore prima per prenotare è servito solo a collezionare una risata. Slide e tap su Opentable, scopriamo che c’è un unico tavolo libero alle 21, un click e abbiamo prenotato. Facile veloce, senza dover fare la solita telefonata imbarazzante in cui faccio lo spelling del mio cognome al maitre del ristorante. Funziona, fin troppo bene, qui l’hanno capito e hanno quotato la società in borsa.
SOLDI VERI!

2 pensieri su “Colazione da Tiffany

  1. Pingback: Tutti parlano di digitale, per fortuna a qualcuno è venuta voglia di spiegarlo. Siamo su Digital Gonzo, oggi ci raccontano come utilizzare le risorse digitali per mangiare e fare soldi ‹ Youmark!

  2. With havin so much content do you ever run into any
    issues of plagorism or copyright infringement? My website has a lot of
    exclusive content I’ve either authored myself or outsourced but it appears a lot of
    it is popping it up all over the internet without my agreement.
    Do you know any techniques to help stop content from being
    stolen? I’d truly appreciate it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.